Indice dei contenuti
    Rapporto Comportamento in Google Analytics

    Rapporto Comportamento in Google Analytics

    Il Rapporto Comportamento in Google Analytics, disponibile in “Comportamento” nella navigazione a sinistra, è importante per capire come gli utenti si comportano sul tuo sito web.

    Analytics usa uno snippet di codice JavaScript sul tuo sito web per raccogliere dati.

    Quando un utente carica una pagina, il codice di monitoraggio crea una visualizzazione di pagina in Analytics che viene usata per calcolare molte metriche dei rapporti Comportamento.

    Ad esempio, la metrica “Visualizzazioni di pagina totali” è la somma dei caricamenti di pagina del sito.

    Rapporto Comportamento in Google Analytics

    Iniziamo con il rapporto “Tutte le pagine” in “Contenuti del sito” e scorriamo fino alla tabella dei dati.
    05

    • La metrica “Visualizzazioni di pagina” mostra la frequenza con cui è stata visualizzata ciascuna pagina del sito. Per impostazione predefinita, questo rapporto mostra i dati in base all’URI della pagina. L’URI è la parte dell’URL situata dopo il nome di dominio nella barra degli indirizzi del browser. Se imposti la dimensione principale del rapporto su “Titolo pagina”, puoi visualizzare questo rapporto in base al titolo indicato nell’HTML della pagina web.
    • Altre metriche del rapporto “Tutte le pagine”, come “Tempo medio sulla pagina” e “Frequenza di rimbalzo”, indicano il coinvolgimento degli utenti su ogni pagina del sito. Il rapporto può essere ordinato in base a queste metriche per trovare rapidamente le pagine con scarso rendimento da migliorare o i contenuti ad alto rendimento che possono influire sulle scelte future.

    Il rapporto “Dettagli contenuti” in “Contenuti del sito” raggruppa le pagine in base alla struttura di directory del tuo sito web.

    Puoi fare clic su una directory per vedere le pagine del sito in essa contenute.

    Questo è utile soprattutto per capire il rendimento dei contenuti in una particolare sezione del sito web.

    Se passi alla visualizzazione grafico a torta, puoi vedere rapidamente quali sono le sezioni del sito più visitate dagli utenti.

    Il rapporto “Pagine di destinazione” in “Contenuti del sito” indica le pagine del sito web a cui gli utenti sono inizialmente arrivati. Sono le prime pagine visualizzate in una sessione.

    Puoi utilizzare questo rapporto per monitorare il numero di rimbalzi e la frequenza di rimbalzo di ogni pagina di destinazione.

    Una frequenza di rimbalzo elevata di solito indica che i contenuti della pagina di destinazione non sono pertinenti o accattivanti per tali utenti.

    Il rapporto “Pagine di uscita” in “Contenuti del sito” mostra le pagine in cui gli utenti hanno abbandonato il sito.

    Poiché è preferibile che gli utenti non abbandonino il sito da pagine importanti come quella relativa al pagamento di un carrello degli acquisti, è buona norma rivedere periodicamente questo rapporto per ridurre al massimo le uscite indesiderate.

    Il rapporto “Eventi” monitora il modo in cui gli utenti interagiscono con elementi specifici del tuo sito web.

    Ad esempio, puoi utilizzare questo rapporto per monitorare quando gli utenti fanno clic su un video player o un link di download.

    Il monitoraggio eventi richiede l’implementazione di altri elementi oltre allo snippet del codice di monitoraggio di Analytics, che affronteremo più dettagliatamente in un corso avanzato di Google Analytics.


    This post has been taken from the video lessons freely available on Google Analytics Academy.

    Analytics Academy by Google is a set of free online courses that helps you learn about Google’s measurement tools so that you can grow your business through intelligent data collection and analysis.


    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti