Indice dei contenuti
    Rapporti Acquisizione in Google Analytics

    Rapporti Acquisizione in Google Analytics

    Con i rapporti Acquisizione in Google Analytics, disponibili in “Acquisizione” nella navigazione a sinistra, puoi confrontare il rendimento di canali di marketing diversi e scoprire quali sorgenti generano il traffico di qualità più elevata e il maggior numero di conversioni.

    Così puoi prendere decisioni migliori in merito alle attività di marketing.


    Le informazioni riportate di seguito si riferiscono a Google Universal Analytics.

    Il 14 Ottobre 2020 Google ha annunciato il rilascio di Google Analytics 4, una nuova versione del software di analisi dati che andrà a sostituire l’attuale Universal Analytics.

    Il nuovo Google Analytics 4 o GA4 rappresenta già la proprietà predefinita per i nuovi account analytics.


    Per capire i rapporti Acquisizione, è bene sapere come Google Analytics identifica le sorgenti di traffico per il tuo sito.

    Quando un utente arriva sul tuo sito, il codice di monitoraggio di Analytics acquisisce automaticamente vari attributi (o dimensioni) sulla sua provenienza, tra cui mezzo e sorgente di traffico e nome della campagna di marketing.

    Il mezzo è il meccanismo che ha inviato gli utenti al sito. Alcuni esempi di mezzi sono “organico“, “cpc“, “referral“, “email” e “nessuno“.

    • “Organico” è utilizzato per identificare il traffico arrivato sul tuo sito tramite la ricerca gratuita, come un risultato di ricerca di Google non a pagamento.
    • “CPC” indica il traffico arrivato tramite una campagna nella rete di ricerca a pagamento, come gli annunci di testo di AdWords.
    • “Referral” si usa per il traffico arrivato dopo il clic dell’utente su un sito diverso da un motore di ricerca.
    • “Email” rappresenta il traffico da una campagna di marketing email.
    • “(nessuno)” si applica agli utenti arrivati al sito digitando l’URL. I rapporti indicano che la sorgente di questi utenti è “diretta” e il mezzo è “(nessuno)”.

    Sorgente” fornisce ulteriori info sul mezzo.

    Ad esempio, se il mezzo è “referral“, la sorgente sarà l’URL del sito che ha inviato l’utente al sito.

    Se il mezzo è “organico”, la sorgente sarà il motore di ricerca, ad esempio “google”.

    In “Tutto il traffico” esaminiamo il rapporto “Sorgente/Mezzo” in un account Google Analytics per il periodo 1 Gennaio 27 Marzo 2018.

    Vengono mostrate le sorgenti e i relativi mezzi che hanno inviato i referral, il traffico del motore di ricerca e il traffico diretto al sito.

    Fonti di Acquisizione Google Analytics

    Nota che l’ordine predefinito è utenti.


    Come identificare le migliori sorgenti di traffico

    Per identificare sorgenti di traffico efficaci, possiamo osservare le combinazioni di sorgente/mezzo con la maggior parte degli utenti, ma queste non rappresentano necessariamente il traffico migliore.

    Idealmente, il traffico dovrebbe essere di “alta qualità”, ossia gli utenti che provengono da una sorgente dovrebbero interagire con il sito web o completare una conversione.

    Un buon indicatore della qualità del traffico può essere la frequenza di rimbalzo.

    La nostra principale sorgente di traffico è la ricerca organica di Google, che presenta una frequenza di rimbalzo relativamente bassa rispetto ad altre sorgenti.

    La nostra seconda sorgente più utilizzata è la ricerca a pagamento, mentre la terza è rappresentata dal traffico diretto, che però hanno una delle frequenze di rimbalzo più elevate.

    Analizziamo meglio questo dato per capire se è un problema.

    Un buon indice della qualità del traffico è la frequenza di rimbalzo.

    Fai clic nella vista confronto e seleziona “frequenza di rimbalzo” per confrontare la metrica per ogni combinazione mezzo/sorgente con la media del sito.

    Per vedere solo le sorgenti “organiche” che inviano traffico al sito, digitiamo “organico” nel filtro.

    Notiamo che Google ha inviato più traffico di qualsiasi altra sorgente gratuita e ha una frequenza di rimbalzo relativamente bassa rispetto ad altre sorgenti.

    Quindi chi arriva dalla ricerca organica di Google giunge su pagine molto pertinenti.

    Confrontiamo ora il rendimento per tutte le attività di marketing di Google che hanno generato traffico impostando il filtro su “google“.

    Vediamo che il traffico organico è stato la sorgente principale, seguito da google/cpc, che rappresenta il traffico di ricerca a pagamento che usa AdWords.

    Questo consente di contestualizzare l’analisi e capire quali attività di marketing generano risultati per la tua attività.


    Rapporto Canali

    Ci sono altri modi per vedere le sorgenti di traffico che inviano al sito gli utenti più coinvolti.

    Con il rapporto “Canale” vediamo il traffico per canale, unendo insieme le sorgenti per ogni mezzo.

    Le sorgenti di traffico sono raggruppate automaticamente in categorie (canali), come Organico, Social, Diretto, Referral, Display ecc.

    Quando clicchi su un canale compaiono le singole sorgenti per esso. Se vuoi, puoi anche creare raggruppamenti personalizzati in Google Analytics.

    Tratteremo questo argomento in un corso avanzato.


    Rapporto Referral

    Per visualizzare il traffico in base ai siti collegati al tuo sito, usa il rapporto Referral“.

    Puoi anche fare clic su singoli referral per vedere quali pagine web specifiche indirizzano al tuo sito.

    Per conoscere a quali pagine del tuo sito rimandano i link, aggiungi al rapporto la dimensione secondaria “pagina di destinazione”.

    Saprai così quali siti esterni stanno inviando traffico a ognuna delle tue pagine e potrai avviare collaborazioni pubblicitarie con i siti web referenti.


    This post has been taken from the video lessons freely available on Google Analytics Academy.

    Analytics Academy by Google is a set of free online courses that helps you learn about Google’s measurement tools so that you can grow your business through intelligent data collection and analysis.


    Ti potrebbe interessare

    Introduzione all’analisi dei dati

    Approfondimenti sul funzionamento di Google Universal Analytics

    Approfondimenti sui Rapporti di Google Universal Analytics

    Metriche e dimensioni personalizzate

    Tutto sull’applicazione di filtri in Google Universal Analytics

    Misurazione delle campagne di web marketing con Google Universal Analytics

    Remarketing con Google Universal Analytics


    Google Analytics 4

    Il 14 Ottobre 2020 Google ha annunciato il rilascio di Google Analytics 4, una nuova versione del software di analisi dati che andrà a sostituire l’attuale Universal Analytics.

    Il nuovo Google Analytics 4 o GA4 rappresenta già la proprietà predefinita per i nuovi account analytics.

    Leggi anche Google Analytics 4 vs Universal


    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti