Indice dei contenuti

    Il Processo SEO

    Ecco spiegato in modo semplice il processo di SEO e i passi da seguire per ottimizzare il tuo sito web, fra cui:

    • scoprire quali parole o frasi usano le persone per cercare i tuoi prodotti o servizi
    • migliorare i contenuti del tuo sito

    – Google Digital Garage


    Di seguito scoprirai  perché l’ottimizzazione per i motori di ricerca deve essere un’attività continua e spiegheremo i passi da fare per raggiungere i tuoi obiettivi, come individuare le parole e le frasi utilizzate dagli utenti per cercare i tuoi prodotti o servizi e migliorare i contenuti del tuo sito.

    L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) ti aiuta a rendere il tuo sito più visibile alle persone che stanno cercando prodotti e servizi come i tuoi.

    Non esiste una scorciatoia, bisogna occuparsene con costanza. 

    Il primo passo è la ricerca delle parole chiave, cioè scoprire quali parole o frasi digitano gli utenti quando cercano prodotti e servizi pertinenti alla tua attività.

    Supponiamo che tu gestisca una piccola azienda e abbia avviato un servizio di consegna di frutta e verdure fresche.

    Una volta scoperto cosa cercano gli utenti, per esempio ricette vegetariane o prodotti sostenibili, potrai ottimizzare i contenuti e le offerte del sito per rispondere a tali esigenze: potresti pubblicare ricette settimanali oppure aggiungere un blog sulla vita in azienda, solo per fare qualche esempio.

    Il piano SEO è un’attività continua, perché i trend cambiano, gli utenti modificano i comportamenti e i motori di ricerca si evolvono nel tempo.

    È importante monitorare questi cambiamenti e verificarne l’impatto sul tuo sito, per capire cosa fare per continuare ad attrarre il cosiddetto traffico organico, non a pagamento.


    4 suggerimenti che ti aiuteranno a mantenere il tuo sito in buona posizione nei risultati di ricerca.

    1 – Scopri come funzionano i motori di ricerca.

    Ci sono molti blog che spiegano gli aggiornamenti, le nuove funzionalità e le modifiche degli algoritmi, con suggerimenti su come ottimizzare al meglio i siti web.


    2 – Tieni d’occhio i cambiamenti, controllandone l’effetto sul tuo sito.

    Per esempio, potresti scoprire che i principali motori di ricerca hanno inserito una modifica per migliorare la ricerca sui dispositivi mobili.

    Se il tuo sito non è ottimizzato per la fruizione su tali dispositivi, è il caso di aggiornarlo e renderlo più “mobile-friendly“.


    3 – Trai ispirazione da altri siti web.

    Offrono spedizioni gratuite?

    Sono attivi sui social network?

    Aggiornano regolarmente i contenuti con immagini e foto?

    Adotta le tecniche più utili per la tua attività.

    E infine,


    4 – Parla con i clienti

    Nessuno meglio di loro può darti un parere sui contenuti che mancano, sulle funzionalità necessarie e sui prodotti che stanno cercando.

    Fai anche attenzione a come descrivono i tuoi prodotti per identificare le parole chiave che utilizzano al momento della ricerca.

    E il gioco è fatto: il piano SEO è operativo.

    Si tratta semplicemente di capire cosa vogliono gli utenti, creare e condividere i contenuti che cercano ed essere pronti a cambiare tattica se necessario.

     

    This post has been taken from the video lessons freely available on Google Digital Garage.

    Digital Garage by Google offers a range of Digital Skills tutorials, is a free service that helps you increase your knowledge of all things digital, from websites and tracking to online marketing and beyond.

    You can find a range of subjects, designed to help you grow your digital knowledge from Social Media to Search Engines.


    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti