Indice dei contenuti

    Suggerimenti per una Landing ad alto tasso di conversione

    Vuoi creare una landing page efficace ad alto tasso di conversione? Non sai da dove iniziare? Ecco 20 semplici consigli.

    Il successo di una campagna di web marketing è strettamente collegato alla qualità della pagina su cui viene indirizzato il traffico. Ci sono alcune best practice che vale la pena prendere in considerazione per creare landing pages capaci di aumentare il tasso di conversione.

    Ti consigliamo una serie di tips che utilizziamo per dare alle nuove campagne maggior possibilità di successo. È un elenco di best practice, un punto di partenza che condividiamo con l’obiettivo di darti spunti che per noi hanno funzionato. Tuttavia, per scoprire cosa funziona davvero per il tuo business e per la tua azienda, ti suggeriamo di effettuare valutazioni approfondite e test continuativi.

    Ecco il nostro elenco in 20 punti per la creazione di Landing Pages Efficaci.


    A cosa ti può servire questa guida?

    • Scopri le best practice per progettare una landing page efficace e ad alto tasso di conversione
    • Trovi esempi di design e copy che funziona
    • Include una comoda check list finale

    L’importanza della Landing Page

    Il successo di una campagna di web marketing è strettamente dipendente dalla qualità della pagina su cui viene indirizzato il traffico.

    Ci sono alcune best practice che vale la pena tenere in considerazione per creare landing pages capaci di aumentare il tasso di conversione.


    Evitare il rimbalzo dell’utente

    In generale, l’assenza di link e opzioni di navigazione sulla pagina, fa si che l’utente si concentri sul contenuto e venga indirizzato alla conversione.

    Ma, in base alle specifiche esigenze del potenziale cliente, può anche darsi che una pagina sola non sia sufficiente per convincerlo.

    Consigliamo di valutare bene cosa serve al potenziale cliente per prendere una decisione.

    E quindi decidere se includere o meno nella landing page il menu di navigazione ed eventuali link di approfondimento.


    Tip 2 – Rilevanza

    Titolo e immagine devono confermare la rilevanza

    Il potenziale cliente che atterra sulla landing page deve capire immediatamente che quel contenuto è esattamente ciò che fa al caso suo, che è specifico per lui e per il settore aziendale in cui opera.

    La rilevanza e pertinenza del contenuto della pagina possono essere trasmessi in modo immediato attraverso il titolo e/o l’immagine principale.


    Tip 3 – Chiarezza

    Chiarezza del messaggio e dei punti di forza

    L’ideale è che la pagina si concentri su di un unico messaggio e offerta.

    La specificità del contenuto è fondamentale per evitare di sovraccaricare l’utente di informazioni e creare confusione.

    La comunicazione dei punti di forza del prodotto o servizio deve essere chiara e specifica.


    Tip 4 – Page Speed

    Velocità di caricamento della pagina

    Secondo recenti ricerche, è probabile che oltre il 40% dei visitatori abbandoni la pagina se il caricamento richiede più di 3 secondi.

    Controlla su Pingdom e Google PageSpeed Insights i tempi di caricamento della Landing Page.


    Tip 5 – Visibilità su tutti i dispositivi

    Ottimizzazione della visualizzazione

    Consigliamo di prestare particolare attenzione alla visualizzazione sui dispositivi più utilizzati dai potenziali clienti.

    In Google Analytics è possibile verificare quali sono i dispositivi principalmente utilizzati dai propri utenti.


    Tip 6 – Urgenza

    Trasmettere il senso di urgenza

    Un potenziale cliente è più portato a compiere un’azione di conversione, quando pensa di poter perdere qualcosa.

    Suggeriamo di trasmettere il senso dell’urgenza di acquisto tramite la comunicazione della scarsità del prodotto o servizio offerto.


    Tip 7 – Offerte convincenti

    Proporre offerte di valore per l’utente

    Il suggerimento è quello di valutare e progettare con attenzione la tipologia di offerta da proporre al proprio target.

    Deve trattarsi di qualcosa a cui il potenziale cliente attribuisca un valore elevato.


    Tip 8 – UX e UI

    Ottimizzazione di Usabilità ed Esperienza Utente

    Assicurati che la landing page rispetti le principali regole di Usabilità per la semplicità ed intuitività di utilizzo.

    Accertati che la User Experience sia davvero soddisfacente e che le caratteristiche ed i bisogni dell’utente siano messi in primo piano.


    Tip 9 – Semplicità

    Comunicazione semplice ed efficace

    Il tuo potenziale cliente medio, riesce a capire la tua offerta in pochi secondi?

    Verifica che la landing page abbia un design semplice ma efficace, payoff chiaro ed essenziale, vantaggi e punti di forza del prodotto/servizio in primo piano, Call to Action in evidenza.


    Tip 10 – Titolo e sottotitolo

    Sii convincente

    Il titolo della pagina deve essere chiaro, conciso e indicare in modo immediato il servizio offerto ed il problema che si va a risolvere .

    Il sottotitolo può supportare il titolo e renderlo più chiaro esplicitando un punto di forza, il vantaggio e/o beneficio principale del prodotto/servizio offerto che lo rende unico rispetto ad altri.


    Tip 11 – Call to Action

    Pulsante CTA in evidenza

    Assicurati che il pulsante che invita l’utente a compiere una specifica azione (Call to Action o CTA) sia in evidenza.

    Accertati che abbia il chiaro aspetto di un pulsante cliccabile e che sia ben visibile grazie all’utilizzo di un colore che spicchi rispetto al resto del contenuto della pagina.


    Tip 12 – CTA Personalizzato

    Esplicita l’azione nel contenuto del pulsante

    Scrivere semplicemente “Invia” non risulta molto efficace.

    Consigliamo di utilizzare un messaggio che espliciti l’azione che l’utente andrà a compiere cliccando su quel pulsante.


    Tip 13 – Social proof

    L’importanza della riprova sociale

    I tuoi potenziali clienti non ti crederanno sulla parola, cercheranno informazioni, recensioni ed opinioni.

    Rifletti su cosa potresti utilizzare per dare maggior credibilità al tuo messaggio o marchio.

    Ad esempio potresti introdurre una sezione «Dicono di noi» in cui inserire case history e testimonianze di clienti soddisfatti.


    Tip 14 – Offerte in evidenza

    Dai visibilità alle offerte speciali

    Se c’è un’offerta o un lead magnet, ricordati di metterlo in risalto associandolo ad un’immagine significativa.


    Tip 15 – Focus elements

    Indirizza l’attenzione sulla CTA

    Utilizza frecce o altri elementi per indirizzare l’attenzione dell’utente sulla Call To Action.

    Se l’immagine utilizzata è quella di una persona, fai in modo che rivolga lo sguardo verso la CTA.


    Tip 16 – Form sintetici

    Chiedi solo i dati indispensabili

    In generale, suggeriamo di chiedere all’utente soltanto i dati indispensabili.

    Ci sono però casi in cui form più lunghi ed articolati in diverse fasi, possono essere davvero utili per aumentare l’engagement del potenziale cliente.


    Tip 17 – Coerenza

    Usa una strategia di marketing coerente e coordinata

    La Landing Page dovrà rispecchiare lo stile ed il contenuto dell’annuncio pubblicitario che l’utente ha cliccato prima di arrivarci.

    Definisci una strategia di Web marketing che tenga conto di questi aspetti e utilizza un approccio coordinato e coerente su tutti i canali attivati.


    Tip 18 – Brand identity

    Coerenza del marchio

    Comunica il valore del tuo brand e della tua azienda in modo coordinato.

    Sii coerente nello stile grafico, nel tone of voice utilizzato, nelle modalità con cui scegli di raccontarti.


    Tip 19 – Privacy

    Rassicura il tuo potenziale cliente sulla credibilità del brand e dell’azienda e sii trasparente.

    Inserisci un link di approfondimento alla sezione Privacy Policy, Cookie Policy e ai Termini e Condizioni di utilizzo del servizio/prodotto offerto.


    Tip 20 – Prossimo step?

    Assicurati che la prossima azione sia evidente

    Accertati che per il potenziale cliente non abbia dubbi sul prossimo step.

    • Completare un form di contatto?
    • Effettuare un acquisto?
    • Cliccare su di un link?

    L’azione che vuoi che compia sulla tua Landing deve essere evidente e chiara.


    Checklist per una Landing page efficace

    1 – Link e menù di navigazione. Valuta bene cosa serve al potenziale cliente per prendere una decisione. Poi decidi se inserire menù e link oppure no.

    2 – Rilevanza. Trasmetti rilevanza e pertinenza del contenuto tramite il titolo e/o l’immagine principale.

    3 – Chiarezza. Concentrati su di un solo messaggio. Comunica i punti di forza del prodotto o servizio in modo chiaro e specifico.

    4 – Page Speed. Controllo che i tempi di caricamento della pagina non siano superiori ai 3 secondi.

    5 – Visibilità su tutti i dispositivi. Testa la pagina su tutti i dispositivi più utilizzati dai propri potenziali clienti.

    6 – Urgenza. Trasmetti il senso di urgenza tramite la comunicazione della scarsità del prodotto o servizio offerto.

    7 – Offerte convincenti. Il tuo potenziale cliente attribuisca un valore elevato all’offerta proposta?

    8 – UX e UI. La pagina è semplice ed intuitiva? L’Esperienza utente è soddisfacente per il potenziale cliente?

    9 – Semplicità. Il potenziale cliente, riesce a capire la tua offerta in pochi secondi?

    10 – Titolo e sottotitolo. Sii chiaro e conciso. Esplicita il servizio offerto, il problema che va a risolvere ed i punti di forza.

    11 – Call To Action. Assicurati che il pulsante di CTA sia evidente e che spicchi all’interno della pagina.

    12 – CTA Personalizzato. Esplicita l’azione che l’utente andrà a compiere cliccando sul pulsante di Call To Action.

    13 – Social Proof. I tuoi potenziali clienti cercheranno recensioni ed opinioni sul tuo servizio/prodotto. Sei preparato?

    14 – Offerte in evidenza. Dai visibilità ad offerte speciali e lead magnet mettendole in evidenza sulla pagina con un’immagine coordinata.

    15 – Focus Elements. Utilizza frecce o altri elementi per indirizzare l’attenzione dell’utente sulla Call To Action.

    16 – Form sintetici. Chiedi solo i dati indispensabili. A meno che non serva aumentare l’engagement del potenziale cliente.

    17 – Coerenza. Utilizza uno stile coordinato e coerente su tutti i canali attivati nella tua strategia di web marketing.

    18 – Brand Identity. Comunica il valore del tuo marchio e della tua azienda in modo coordinato e coerente.

    19 – Privacy. Inserisci i link a Privacy Policy, Cookie Policy, Termini e Condizioni di utilizzo.

    20 – Prossimo step? Accertati che il potenziale cliente non abbia dubbi sull’azione da compiere.


    Ti serve una Consulenza Strategica?

    Forniamo consulenza strategica per accompagnare il tuo brand in un percorso personalizzato di crescita sul canale digital.

    Se ti interessa conoscerci meglio, scoprire come lavoriamo in KAUKY e come potremmo contribuire al progetto della tua azienda:

    Paola Rovati
    CoFounder di KAUKY - Digital Marketing

    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti