Indice dei contenuti
    WebP nuovo formato immagine Google

    WebP: il nuovo formato immagine per il web

    WebP è un nuovo formato immagine che consente una compressione (sia lossy che lossless) di qualità superiore per le immagini sul Web.

    È un formato appositamente creato da Google per ottimizzare il caricamento delle immagini sulle pagine web, creando immagini di dimensioni più ridotte per rendere il web più veloce.

    Le immagini lossless (senza perdita) di WebP sono di dimensioni inferiori del 26% rispetto al formato PNG.

    Le immagini lossy (con perdita) di WebP sono più piccole del 25-34% rispetto alle immagini JPEG comparabili con un indice di qualità SSIM equivalente.

    Il WebP Lossless supporta la trasparenza con un impiego di solo il 22% di byte aggiuntivi. Per i casi in cui la compressione RGB con perdita è accettabile, il WebP lossy supporta anche la trasparenza, in genere fornendo file di dimensioni 3 volte inferiori rispetto a PNG.

    Attualmente i browser che supportano questo formato sono Google Chrome, Opera, Mozilla, Firefox e Microsoft Edge.Vantaggi dell’utilizzo del formato immagine WebP.


    Vantaggi dell’utilizzo del formato immagine WebP

    Attualmente circa l’86% di tutto il traffico e il 78% circa del traffico di navigazione mobile viene effettuato con browser che supportano WebP. Questi numeri sono destinati ad aumentare nel prossimo futuro.

    Ecco alcuni dei vantaggi forniti da questo nuovo formato immagine:

    • Tempo di caricamento delle immagini molto più rapido sui browser che supportano il WebP. Le immagini convertite occupano generalmente meno della metà delle dimensioni della versione jpeg, pur mantenendo la stessa qualità.
    • Migliore esperienza utente. Questo aspetto risulta molto rilevante se consideriamo che, per la maggior parte dei siti web, sono proprio le immagini ad essere le prime responsabili del prolungamento del tempo di attesa per il caricamento della pagina.
    • Migliore posizionamento nelle ricerche su Google (le prestazioni del sito web sono prese in considerazione dagli algoritmi di Google)
    • Meno consumo di larghezza di banda. Questo fa un’enorme differenza in quelle aree in cui Internet è lento e costoso.

    Tuttavia, è importante sottolineare che WebP non sostituisce le immagini JPEG e PNG. È un formato immagine che va ad affiancare il JPEG e il PNG e che può essere visualizzato sui browser che lo supportano. Per gli altri browser è comunque indispensabile fornire l’immagine nei formati preesistenti.


    Plug-in WordPress per convertire le immagini in formato WebP

    Ormai molti utenti utilizzano un browser in grado di visualizzare immagini WebP. Tuttavia, nella maggior parte dei siti Web, vengono utilizzate immagini jpeg, che, generalmente hanno dimensione doppia rispetto alle immagini WebP, con la stessa qualità.

    WebP Express è un plugin WordPress che consente di convertire le immagini in formato WebP suggerito da Google pur continuando a mostrare file jpeg e png ai browser che non supportano WebP.


    Perché integrare il formato immagini WebP sul sito web?

    A questo punto supponiamo che tu ti stia chiedendo se vale la pena integrare il proprio sito web con questo nuovo formato immagini.

    Come abbiamo visto il WebP è un formato di immagine molto versatile che possiamo fornire ai browser (che lo supportano) al posto delle immagini PNG e JPEG. Può produrre una riduzione sostanziale delle dimensioni delle immagini sul sito Web.

    Tutto ciò che si traduce in una riduzione del trasferimento di dati riduce il tempo di caricamento della pagina e porta ad un miglioramento delle perfomance del sito web da cui possiamo trarre benefici a livello di esperienza utente oltre che SEO.


    Ci sono svantaggi?

    Alcuni. Il principale è quello di dover mantenere due set di immagini (formato WebP e formato JPEG o PNG) per ottenere la miglior visualizzazione possibile.

    Un altro è che sarà necessario conoscere JavaScript se si vogliono utilizzare immagini WebP nei CSS. Un ulteriore aspetto degno di nota è che gli utenti che salvano le immagini potrebbero non avere un programma predefinito impostato per visualizzare le immagini WebP.

    In ogni caso, l’impegno richiesto per l’integrazione di immagine WebP sul sito web è sicuramente compensato dai risultati che verranno ottenuti a livello di miglioramento dell’esperienza utente. Soprattutto chi naviga da reti mobili trarrà enorme vantaggio dal caricamento più veloce della pagina.


    Paola Rovati

    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti