Indice dei contenuti
    local-search

    Web Marketing Local Search per farsi trovare localmente

    Il crescente utilizzo di dispositivi Mobile (Smartphone e tablet) sta facendo aumentare in modo esponenziale la ricerca di informazioni a carattere locale.

    Sempre più utenti ricercano informazioni inerenti il mondo intorno a se (regione, provincia, zona, via…) dal proprio cellulare.

    Si ricercano prodotti, servizi, professionisti, informazioni, ristoranti, hotel, locali, negozi, aziende, studi, etc.

    Più di 100 milioni di persone al mese usano Google Maps da Mobile per reperire indicazioni stradali e informazioni su attività locali (Hotel, ristoranti, attività commerciali, etc.).

    Il 61% delle ricerche locali porta all’acquisto di un prodotto/servizio.

    Farsi trovare localmente è quindi fondamentale!

    Google offre le risposte a tali esigenze nel suo motore di ricerca, già a partire dalla pagina principale mixando risultati organici, schede Google Maps, local Ads, recensioni e commenti.

    Per essere efficacemente visibili sulle ricerche locali è fondamentale ottimizzare al meglio gli strumenti a disposizione e realizzare attività mirate quali:

    1. Ottimizzazione SEO del sito in ottica local
    2. Campagne pubblicitarie geolocalizzate, retargeting e Social Media Marketing su Facebook
    3. Google My Business per il posizionamento a livello locale
    4. Web Analytics per verificare il posizionamento locale

    1 – Ottimizzazione SEO del sito in ottica local

    Ottimizzazione SEO del sito in ottica local


    Una buona visibilità su Google e Bing (i principali motori di ricerca) permette di sviluppare un traffico di qualità realmente interessato alla tua attività e ai servizi offerti.

    Per questo consigliamo sempre di effettuare una ottimizzazione SEO del sito in ottica Local.

    Quando parliamo di SEO, stiamo parlando di posizionamento organico sui motori di ricerca, che dipende da una ottimizzazione tecnica, dei contenuti e della struttura volta a rendere i contenuti del sito più rilevanti, meglio visibili dai motori di ricerca e più facili da trovare da parte degli utenti.

    Di seguito riportiamo le principali fasi in cui andrebbe strutturata un’analisi SEO iniziale.


    Analisi tecnica e dei contenuti

    In questa fase vengono analizzati i fattori On e Off page da cui dipende il posizionamento sui motori di ricerca, quali:

    • analisi strutturale del sito in termini di codice,

    • analisi ottimizzazioni sito multilingua (markup hreflang, etc),
    • presenza dei metatag title, description e keywords all’interno delle pagine del sito,
    • utilizzo formattatori logici H,
    • implementazione robots.txt e sitemap,
    • presenza errori 404,
    • compatibilità con dispositivi mobile,
    • velocità di caricamento
    • altri parametri di ranking

    Analisi del posizionamento attuale

    Viene qui verificato lo stato di posizionamento del sito per le parole chiave fino ad ora utilizzate e per quelle ritenute rilevanti per il tuo business.


    Keyword Analysis

    Ricerca strategica delle parole chiave su cui puntare in base ai tuoi obiettivi di business e alla concorrenza.


    Ottimizzazione SEO on-page

    Ottimizzazione dei contenuti in ottica SEO, definizione di metainformazioni (metatag, tag H, tag ALT) per ogni pagina del sito nelle diverse lingue, ottimizzazione URL, Robot.txt, redirect 301 e generazione sitemap. Ottimizzazione dei rich snippets del sito.


    SEO off-page

    • Segnalazione ai motori di ricerca: segnalazione del sito web ai motori di ricerca principali e minori
    • Inserimento in directory generali e di settore (con particolare attenzione a directory e portali locali)
    • Creazione Comunicato Stampa relativo al lancio del nuovo sito e diffusione sui principali siti di comunicati stampa, article marketing e social news
    • Search console: creazione account su Search Console di Google e collegamento a Google Analytics + Segnalazione dati strutturati

    SEO Maintenance

    In base a quanto emerso dall’analisi iniziale consigliamo di predisporre un piano di ottimizzazione progressiva della struttura, dei contenuti, delle pagine del sito in ottica SEO

    • Creazione piano editoriale mensile dei contenuti del sito ed ottimizzazione in ottica SEO Local
    • Aggiornamento Sitemap e segnalazione nuovi URL ai motori di ricerca
    • Condivisione sui Social Network attivati
    • Monitoraggio continuativo dei risultati ottenuti

    2 – Campagne pubblicitarie geolocalizzate, Retargeting e Social Media Marketing su Facebook

    Campagne pubblicitarie geolocalizzate


    Per essere efficacemente visibili sulle ricerche locali è fondamentale ottimizzare al meglio gli strumenti a disposizione e realizzare attività promozionali mirate quali:


    Campagne pubblicitarie Geolocalizzate

    Per ottimizzare la visibilità dei servizi e prodotti offerti a livello locale, suggeriamo l’attivazione di campagne pubblicitarie geolocalizzate con Google Ads su rete di ricerca.

    Quali step seguire per la creazione delle campagne:

    • Creazione account Google Ads
    • Configurazioni per il tracciamento di conversioni/transazioni e collegamento a Google Analytics, Google Search Console etc.
    • Analisi volta ad individuare le tipologie di campagne più adatte in base a obiettivi e target
    • Configurazione campagne (gruppi di annunci, annunci, parole chiave, targeting, geolocalizzazione, etc…)
    • Gestione ed ottimizzazione continua delle campagne (revisione Keyword nelle varie corrispondenze, annunci e gruppi di annunci, parole chiave a corrispondenza inversa)
    • Analisi periodica dei risultati ottenuti e introduzione di eventuali misure correttive

    Campagne di retargeting

    Le campagne di Remarketing, rivolte ad utenti che hanno già visitato il tuo sito web, potranno essere attivate al raggiungimento di almeno 100 visitatori o utenti nei precedenti 30 giorni.

    Step da seguire per la creazione di una campagna di remarketing:

    • Creazione elenchi di remarketing per il tracciamento degli utenti che hanno già visitato il sito
    • Creazione annunci e configurazione di campagne in base a localizzazione e targeting
    • Gestione e ottimizzazione continua delle campagne Display e Remarketing attivate
    • Analisi periodica dei risultati ottenuti e introduzione di eventuali misure correttive

    Social Media Marketing su Facebook

    Facebook è un ottimo strumento per evidenziare il volto umano della tua attività, e rendere il contatto con il pubblico più diretto, accessibile e meno impersonale.

    Può essere un ottimo strumento per promuovere la tua attività a livello locale.

    Applicare una strategia ben strutturata di Social Media Marketing consente di stabilire nuove relazioni, raggiungere potenziali clienti interessati al servizio/prodotto offerto e fidelizzare quelli già esistenti.

    Facebook può inoltre essere un ottimo strumento con cui offrire promozioni esclusive per i propri clienti più fedeli.

    Grazie a Facebook infatti, non solo è possibile rivolgersi ad un pubblico specifico geograficamente targettizzato per ogni offerta, è anche possibile misurare l’efficacia di ogni singola campagna.

    Ecco quali step seguire per strutturare al meglio l’attività sui Social:

    • Analisi preliminare e benchhmark: definizione degli obiettivi di business, profilazione del target in base ad interessi, fascia d’età, sesso, area geografica etc. Attività di “buzz monitoring” per scoprire qual è il sentiment online relativo al proprio business (si parla dei servizi/prodotti offerti? come? quanto? Dove?). Analisi delle performance fino ad ora ottenute sui Social Network.
    • Creazione/set-up pagina aziendale: creazione immagine di copertina e profilo, ottimizzazione SEO dei testi di descrizione, categorie e sotto categorie di appartenenza della pagina. Ricerca e selezione di pagine di brand competitor da monitorare. Selezione pagine di webzine, blog, influencer e riviste di settore da cui trarre informazioni.
    • Definizione Strategia complessiva e creazione piano editoriale
    • Pubblicazione periodica dei contenuti in base alle linee guida definite nel piano editoriale + Monitoraggio e gestione dei commenti ai post
    • Analisi periodica dei risultati ottenuti e introduzione di eventuali misure correttive

    3 – Google My Business per il posizionamento a livello locale

    Google My business posizionamento locale


    Più di 100 milioni di persone al mese usano Google Maps da Mobile per reperire indicazioni stradali e informazioni su attività locali (Hotel, ristoranti, attività commerciali, etc.), per questo è fondamentale essere presenti su Google My Business.

    Con Google My Business le informazioni sulla tua attività commerciale vengono visualizzate nella Ricerca Google, su Google Maps e Google+ in modo che i clienti possano trovarti, con qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet, etc.).

    Ecco gli step da seguire:

    • Creazione/aggiornamento della scheda Google My Business
    • Ottimizzazione in chiave locale dei contenuti (testuali e visual) e delle Keywords;
    • Inserimento/ottimizzazione della presenza su Google Maps e della geo-localizzazione

    4 – Web Analytics per verificare il posizionamento locale

    web-analytics


     
    La Web Analytics riveste un ruolo fondamentale nel marketing digitale, perché consente di valutare i risultati ottenuti tramite le strategie intraprese per il posizionamento locale, rivedere eventuali azioni per l’ottimizzazione della local search, conoscere il comportamento e gli interessi dei propri utenti e investire al meglio risorse e tempo.

    Ecco come procedere:

    • Creazione account Google Analytics (ed attivazione del codice di monitoraggio) + configurazione obiettivi in base ai quali verranno tracciate le conversioni
    • Analisi periodica dell’andamento del traffico sul sito, per verificare costantemente l’efficacia delle strategie messe in atto, introdurre eventuali misure correttive e raggiungere al meglio i risultati.

    Sii il primo a lasciare un commento.

    I tuoi commenti